• Via F.Delpino 101-103, 00171 Roma

  • info@apmimmobiliare.com

  • Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
I tuoi risultati di ricerca

ANCHE SE ERA CONVINTO DEL CONTRARIO, MASSIMILIANO, CON L’AIUTO DI UN AGENZIA (LA MIA) DOPO MESI E’ RIUSCITO A VENDERE CASA!

Pubblicato da APM sopra 10 Luglio 2020
| 0

ANCHE SE ERA CONVINTO DEL CONTRARIO, MASSIMILIANO, CON L’AIUTO DI UN AGENZIA (LA MIA) DOPO MESI E’ RIUSCITO A VENDERE CASA!

Come Massimiliano ne ho incontrati a centinaia in diciannove anni di lavoro nel settore immobiliare.

All’inizio tutti i proprietari venditori sono scettici nei confronti delle agenzie immobiliari.

Quello che pensano nel 99,9% dei casi è che, con internet i social, siti dedicati ecc, a che servono le agenzie?

Poi, vuoi mettere risparmio pure le provvigioni!

Ecco scommetto che, se stai pensando di vendere casa o già lo stai facendo, questo è quello che sicuramente hai pensato anche tu.

Quello che purtroppo, ancora oggi, in Italia in particolare non si riesce a capire che un professionista è un valore aggiunto, specie se parliamo di mercato immobiliare.

Chissà per quale motivo agli italiani proprio non entra in testa che un agenzia è lì per tutelare gli interessi delle parti.

Quando mi trovo a parlare con i miei clienti di questa cosa l’unica scusa che riescono a dirmi è, vendo per conto mio così risparmio migliaia di Euro (cosa falsa e tra poco scoprirai il perché) al massimo i più fantasiosi mi dicono che vogliono sentirsi liberi e che non gli piace il contratto in esclusiva.

Sciocchezze e scuse.

Sono solo questo!

La mia esperienza mi dice che queste sono davvero solamente delle stupide scuse.

Infatti 9 volte su 10 i così detti venditori convinti alla fine si ritrovano ad essere riusciti a vendere casa, proprio grazie alla mediazione di un agenzia immobiliare.

Questo purtroppo per loro, solo dopo aver fatto svalutare ancor di più il loro appartamento tenendolo sul mercato per mesi e mesi in molti casi anni interi.

Dati dell’agenzia delle entrate alla mano infatti dicono che gli immobili che vengono venduti al miglior prezzo vengono tenuti sul mercato al massimo per 4 mesi.

Quindi se hai messo in vendita casa da un tempo maggiore di 120 gg, comincia a preoccuparti.

Se vuoi avere qualche probabilità di vendere prima possibile devi cominciare a fare l’inevitabile abbassamento del prezzo.

Prima ti allinei al reale valore di mercato prima venderai.

Aspettare il famoso “amatore” ti farà solo bruciare un sacco di soldi e tempo, ne parlo più nello specifico in questo vecchio articolo.

Ma torniamo a Massimiliano.

Conosco Massimiliano nel febbraio del 2019.

Il primo approccio, lo abbiamo telefonicamente.

Mi contatta per una lettera che gli avevo lasciato nella cassetta della posta dove spiegavo che mi occorreva subito un immobile che rispecchiava le caratteristiche che aveva il suo appartamento in via delle Betulle, qui a Centocelle.

Parliamo di un classico bilocale di 60 mq con un balcone, non molto grande in verità.

All’inizio stenta quasi a dirmi anche l’indirizzo dell’immobile, poi piano piano si apre e mi dice che erano mesi ormai il suo appartamento era in vendita.

Prima di fissare l’appuntamento per la valutazione mi faccio spiegare per bene la sua situazione e le reali motivazioni che l’avevano spinto a mettere in vendita l’appartamento.

Solo dopo aver intuito che Massimiliano aveva davvero bisogno di vendere casa, non era affatto il classico venditore in cerca dell’  “amatore”, fisso l’appuntamento per una stima.

Nell’appuntamento di valutazione Massimiliano si apre ancora di più.

Mi confessa di aver tentato la vendita anche con un’altra agenzia di zona, prima di provarci da solo.

Ecco perché tutto questo astio nei confronti delle agenzie!

Era convinto, visto che non era riuscito a vendere l’appartamento, che le agenzie fossero in inutili.

E a dirla, tutta per come avevano lavorato i colleghi e per quello che mi raccontò Massimiliano in fondo non aveva tutti i torti ad essere incavolato.

La prima cosa sbagliata, il primo errore commesso dai colleghi, era di aver fatto una valutazione gonfiata solo per accaparrarsi l’incarico di vendita.

Anche la gestione dell’incarico non poteva essere stata fatta in modo peggiore.

Per non parlare dell’approccio e dei modi che avevano nei confronti del proprietario poi!

Comunque alla fine, dopo qualche giorno e un attenta analisi della situazione, Massimiliano decide di darmi fiducia e mi affida l’incarico di vendita di casa sua!

La prima cosa che stabiliamo da subito è rimettere sul mercato il suo appartamento ad un prezzo in linea con i valori reali.

Basandoci sulla valutazione fatta, tenendo presente immobili simili in zona in vendita mettiamo sul mercato l’ appartamento ad un prezzo di €149.000,00.

Con l’aiuto di un bravo imbianchino facciamo ripulire tutto l’appartamento, dopo averlo svuotato.

Già solo con questi due piccoli cambiamenti nelle prime 3 settimane riusciamo a fare ben 16 visite all’appartamento.

Dopo altre due settimane arriva la prima offerta.

Non viene accettata da Massimiliano però.

Quindi riprendiamo le visite e andiamo avanti per altri 10 giorni, qui arriva la seconda offerta.

Dopo una breve trattativa riusciamo a trovare un accordo, così nel giro di qualche settimana, dopo aver tentato invano la vendita dell’appartamento per più di un anno, Massimiliano vende.

Se anche tu vuoi vendere e i tentativi fatti fino ad oggi non hanno portato risultati, clicca sul pulsante qui sotto, magari come Massimiliano cambierai idea sulle agenzie immobiliari!

Ciao e buona vendita!

Confronta gli elenchi