• Via F.Delpino 101-103, 00171 Roma

  • info@apmimmobiliare.com

  • Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRomanianSpanish
I tuoi risultati di ricerca

DEVI VENDERE CASA? ECCO 9 DOMANDE DA FARE AL TUO AGENTE PER CAPIRE SE E’ QUELLO GIUSTO!

Pubblicato da APM sopra 4 Aprile 2019
| 0

DEVI VENDERE CASA? ECCO 9 DOMANDE DA FARE AL TUO AGENTE PER CAPIRE SE E’ QUELLO GIUSTO!

Ecco il primo di una serie di articoli, che scriverò per continuare la mia personale battaglia, contro gli agenti immobiliari incompetenti!

Lo so!

Suona strano leggere queste cose su un blog di un agenzia immobiliare, ma ti assicuro che non c’è nulla dietro a questo titolo, nessun secondo fine.

È solo che, da agente immobiliare professionale, che lavora nel modo migliore possibile, onesto, etico e trasparente, mi sono davvero rotto le scatole, (come tanti clienti d’altronde) che il mio settore sia letteralmente “infestato” da un branco di incapaci!

Perché scrivo questo articolo oggi?

A parte il motivo che hai appena letto, ho deciso di mettermi alla tastiera perché mi è capitata una collaborazione, con un collega di un’altra agenzia, che non è andata molto bene, visto che mi sono ritrovato a risolvere il doppio dei problemi che di solito in una compravendita fatta solo da me non riscontro.

Ma questa è un’altra storia, magari ci scriverò su un articolo un giorno.

Adesso ti voglio dare un veloce consiglio su come scegliere un agente immobiliare, serio e capace di fare bene il suo lavoro (non come il collega dell’altra agenzia di cui ti accennavo poc’anzi).

Cercherò di farlo, suggerendoti 9 domande da porre a tutti gli agenti immobiliari che, si presenteranno a casa da te, chiedendoti l’incarico in esclusiva per vendere il tuo appartamento.

Mettili alla prova, vediamo in quanti ti sapranno rispondere, in modo quantomeno sensato, a queste domande.

Partiamo…

Ecco la prima

Quanto tempo è che fai questo lavoro?

Questa domanda, per quanto possa sembrarti semplicistica, è la più importante secondo me.

Lo è perché, mi capita sempre più di frequente, di dovermi scontrare, ogni qualvolta che vado a fare una valutazione a casa dei clienti, con sopravvalutazioni fatte, non si capisce bene con quale metro di misura e in base a quali parametri.

Valutazioni fatte da ragazzetti con il “cravattone”, che fino a due mesi prima ancora non avevano nemmeno la patente.

Perché è importante per te, fare questa domanda?

Semplicemente perché uno pseudo agente immobiliare, che ha cominciato a fare questo lavoro 3 mesi prima di mettere piede in casa tua NON può essere assolutamente in grado, in primis di fare una valutazione reale del tuo appartamento, in secundis figuriamoci se sarà capace di gestire la vendita e la trattativa.

Fai questa domanda e ti garantisco che un buon 30-40% degli agenti immobiliari che incontrerai li scarterai a priori.

Attenzione però, non voglio dire che, chi ha cominciato da poco (certo non come l’esempio che ti ho fatto prima, da appena tre mesi)  non abbia l’esperienza necessaria per poter vendere casa tua, mi è capitato più di una volta di interfacciarmi con colleghi molto giovani, con poca esperienza in termini di anni lavorativi e di averli trovati molto più preparati e professionali rispetto ad altri agenti più navigati, che magari sono nel settore immobiliare da decine di anni.

Valuta bene le risposte che ti danno e le persone che hai di fronte.

Passiamo alla seconda domanda.

Quali parametri hai usato per valutare la mia casa?

Adesso cominciamo ad entrare più nel tecnico.

Quanto meno per fare una stima reale, l’agente dovrebbe aver preso come minimo le misure di casa tua, visionato tutti gli accessori (box auto, cantina, terrazzo).

Se non ha fatto questo e una ricerca di mercato, su immobili simili al tuo in vendita nella tua zona, comincia a preoccuparti e a maturare l’idea di scartarlo subito.

Andiamo con la terza domanda.

Quante e quali verifiche farai per garantire una vendita senza sorprese, sia per me, che per il futuro acquirente?

Ti trovi di fronte ad una domanda molto interessante, magari ti starai chiedendo perché ho messo anche, garantire l’acquirente?

La risposta è semplice, perché garantendo la sicurezza della compravendita all’acquirente, di conseguenza vieni garantito anche tu come venditore.

Riflettici su un attimo.

Ti faccio un esempio, io qualifico sempre un potenziale acquirente, prima di fargli vedere un’ immobile.

Devo sapere, prima di mostrargli casa, se può realmente comprarla, accedere ad un  mutuo e se è una persona solvibile.

In questo modo avendo un minimo di conoscenza della situazione finanziaria dell’acquirente, posso stare più tranquillo io nel mostrargli un immobile e posso un minimo garantire anche il proprietario venditore.

Poi, un buon agente immobiliare almeno deve reperire tutta la documentazione dell’immobile, titoli di provenienza, piantine catastali, progetti, licenze, agibilità, certificazioni varie e di seguito fare le visure ipotecarie e catastali.

Quindi fai sempre attenzione anche alle risposte a questa di domanda!

Mi seguirai tu, fino all’atto finale di vendita?

Questo è un altro tallone d’Achille di molte agenzie immobiliari.

La grande maggioranza delle agenzie immobiliari infatti, divide i propri collaboratori in ruoli diversi.

In realtà, queste agenzie hanno collaboratori che si occupano solo di acquisizione immobili, il loro interesse è solo quello di prendere più incarichi possibile, non importa a che prezzo, poi abbiamo il così detto ribassista, colui che si occupa di convincere il venditore ad abbassare il prezzo di vendita (dopo che un suo collega aveva detto l’esatto contrario solo per prendere l’incarico).

Poi c’è il venditore, colui che accompagna i potenziali acquirenti a visionare il tuo appartamento e nella migliore delle ipotesi si arriva ad incontrare il responsabile di agenzia, in caso di un offerta e di una trattativa concreta.

Come puoi capire da te, non può essere una struttura seria un agenzia così organizzata.

Un venditore si ritrova così, a doversi interfacciare con 3-4 persone diverse nella compravendita di casa sua.

Se ti ritrovi di fronte a questo tipo di professionista, qualora l’agente ti risponda che la sua agenzia è così strutturata, ti consiglio di scartarla, ne va della tua ulcera, credimi.

Io per esempio, ho organizzato la mia agenzia in modo che, tutti i miei collaboratori siano in grado di gestire tutte le fasi della compravendita, dal primo incontro, per la valutazione, fino all’atto finale di vendita.

Tutti i miei agenti seguono il venditore dal primo giorno fino all’ultimo, quello del rogito, capisci da solo che così tutto è più fluido, dovrai interfacciarti solo ed esclusivamente con un unico referente per qualsiasi imprevisto saprai chi cercare.

Avete un sistema di vendita particolare, che vi differenzi dalle altre agenzie immobiliari?

Altro tallone d’ Achille del 99% delle agenzie immobiliari, tutte lavorano allo stesso modo.

Mettono un cartello sul portone, fanno qualche foto e pubblicano l’annuncio su i portali di settore ed aspettano che la pesca a strascico porti qualche pesce per cena.

Questo è un altro motivo per cui scegliere o non scegliere un dato agente.

Io per questo ho perfezionato un sistema di vendita particolare,(mi ci sono voluti due anni e mezzo per perfezionarlo) che ho trasferito a tutto il mio staff, un sistema che mi permette di vendere in un tempo medio di 90 giorni gli immobili che gestisco, tutto senza svalutarli portando la miglior offerta al venditore.

Passiamo alla sesta domanda.

Quante case vendi in media in un mese?

Qui, te lo dico la maggior parte degli agenti immobiliari getta la spugna, di fronte a questa domanda cominciano letteralmente a sudare le loro belle sette camice perfettamente stirate.

Già, devi sapere che, per gli agenti immobiliari, poche cose li mettono in imbarazzo come far sapere quante compravendite riescono a fare.

Il motivo è semplice, questo è l’unico vero metro di misura per un agente.

 E molto spesso ti interfacci con pseudo agenti che a mala pena vendono 4-5 case all’anno.

Se alla domanda, quante case hai venduto lo scorso mese, la risposta è una o magari zero apprezza almeno la sincerità, sempre meglio di chi ti spara otto nove dieci compravendite.

Come sempre il giusto sta nel mezzo, usa questa informazione come metro di giudizio per farti un’idea di chi ti sta di fronte.

Siamo arrivati alla domanda numero sette.

Puoi fornirmi la testimonianza di qualche venditore che hai aiutato di recente a vendere casa?

Se a questo punto il povero agente immobiliare non si è dato a gambe elevate, allora forse ti trovi a dialogare con un professionista.

Ti assicuro che, la maggior parte degli agenti che conosco non arrivano fino a dover rispondere a questa settima domanda, tanti già avrebbero rinunciato a chiederti l’incarico di vendita, ti avrebbero catalogato come un “cliente difficile” da lasciare alla concorrenza.

Comunque, se l’ agente immobiliare e l’agenzia che rappresenta è un minimo professionale ed onesta deve farti vedere delle testimonianze, scritte, video, sulla propria pagina facebook, se lavora bene da qualche parte ci deve essere qualcuno che lo confermi.

Proprio per questo io ho creato un apposita sezione sul mio sito web, dove puoi trovare le opinioni di chi già si è affidato a me per vendere il proprio appartamento verifica con i tuoi occhi qui!

Eccoci alla numero otto.

Fate corsi di formazione in agenzia? Tu personalmente ne fai?

Perché è importante per te, sapere se fanno corsi di formazione continui in agenzia?

Il mercato immobiliare, devi sapere, negli ultimi anni ha subito cambiamenti radicali, sia nel modo di operare degli addetti ai lavori sia nelle norme che lo regolamentano.

È fondamentale aggiornasi per restare al passo con i tempi, cosa significa questo, personalmente conosco agenti immobiliari che credono di riuscire a vendere come si faceva venti anni fa, qualche volantino un cartello qua, uno la e la vendita è fatta!

Purtroppo non funziona così, oggi la conoscenza nel campo pubblicitario, nel marketing è di fondamentale importanza per addivenire ad una vendita immobiliare.

Non parliamo poi delle continue norme che si aggiornano, quel certificato che ieri andava bene, oggi, per la banca è da rifare.

Ogni giorno c’è né una nuova, per questo se il tuo agente non è al passo con i tempi difficilmente potrà venderti casa.

Vedi cosa ti risponde anche in questo caso, poi valuta.

Eccoci alla fine, siamo alla nona ed ultima domanda.

Quanto mi chiedi di provvigioni se ti affido l’incarico di vendita di casa mia?

Di proposito, ho lasciato questa domanda per ultima, prima di spiegarti l’importanza di questa domanda però, te ne faccio una io a te, alla luce di tutto quello che hai letto in questo articolo, secondo te, un bravo agente immobiliare quanto dovrebbe chiedere ad un venditore di commissioni sulla vendita del proprio appartamento?

Non te lo aspettavi, e?

Riflettici su un attimo…

Se la risposta a questa domanda è zero, butta letteralmente fuori di casa l’agente immobiliare, un professionista, in qualsiasi settore, che chiede zero a fronte del suo lavoro, per prima cosa non è un professionista, per seconda cosa, che impegno potrà metterci nel vendere casa tua? Che investimenti potrà fare? Da quale motivazione sarà spinto a vendere prima e meglio possibile il tuo appartamento rispetto alle decine di immobili che ha in gestione?

Con questo dilemma ti saluto, come sempre mi auguro di esserti stato di aiuto con questo breve articolo, mi auguro davvero di esserti stato di aiuto in qualche modo, se invece hai un immobile qui nel V° Municipio di Roma e vuoi essere seguito da un professionista che metta il massimo impegno nel suo lavoro, allora clicca sul pulsante qui sotto, avrai una consulenza del tutto gratuita per la vendita del tuo appartamento!

Ciao e buona vendita.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronta gli elenchi